Domanda di reintegrazione nel possesso

Domanda di reintegrazione nel possesso

Tribunale Ordinario di_______

Sezione Distaccata di________

Domanda di reintegrazione nel possesso

La ________, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, Sig. ________, rappresentati e difesi dall’Avv. _________ ed elettivamente domiciliati presso il Suo Studio in ______, Via ______ n. _____, giusta procura speciale posta in calce al presente atto,

premesso

1. che __________ ricorrente è proprietario nonchè legittimo possessore dell’immobile sito in __________, Via __________ n. ___, ed. ___, sc. ___, int. ___;

2. che in data __________ si è avuta notizia della occupazione abusiva da parte dei sigg.ri __________ e __________, mediante effrazione, della precitata unità immobiliare;

3. che tale circostanza è stata denunciata alla Pubblica Autorità in data __________ per i conseguenti accertamenti e provvedimenti del caso;

ritenuto

a. che la condotta posta in essere dai sigg.ri __________ e __________, ovvero da quanti altri, risulta essere palesemente illecita;

b. che nella fattispecie, altrettanto pacifica è la posizione __________ ricorrente che risulta essere stato violentemente ed occultamente spogliato del possesso dell’indicata unità immobiliare;

c. che allo stato, inoltre, persistono, stante la clandestinità dello spoglio, i termini per la presentazione della domanda di reintegra nel possesso.

Quanto sopra ritenuto e considerato, __________, come in epigrafe rappresentato, difeso e domiciliato,

Ricorre

all’Ecc.mo Tribunale adito affinché, inaudita altera parte, ovvero, previa fissazione dell’udienza di comparizione delle parti innanzi a se, voglia ordinare ai sigg.ri __________ e __________ l’immediata reintegrazione __________ ricorrente nel possesso dell’immobile sito in __________, Via __________ n. ___, ed. ___, sc. ___, int. ___, nonchè la riduzione in pristino di tutte le eventuali opere che comportino la lesione nel possesso dell’immobile di proprietà del ricorrente, oltre all’esecuzione, a cura e spese dei precitati sigg.ri __________ e __________ di ogni lavoro necessario ed opportuno per la suddetta finalità.

Con espressa istanza diretta ad ottenere il risarcimento di tutti i danni patiti e patiendi.

Con vittoria di spese, competenze ed onorari.

Ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 30 maggio 2002 n. 115 e successive modificazioni e/o integrazioni si dichiara che il valore del presente procedimento è pari ad euro __________ .

Si offre in produzione copia della denuncia del __________, nonché della precedente lettera di segnalazione del __________.

Si chiede, altresì, laddove ritenuto opportuno, l’espletamento dell’interrogatorio formale e della prova testimoniale sulle circostanze individuate nella premessa in fatto del presente atto, precedute dalle parole “Vero che …”, indicandosi a testimone il sig. __________.

Con invito, altresì, al sig. Giudice di assumerne le sommarie informazioni del caso, anche attraverso l’ausilio della Polizia Giudiziaria.

__________, lì __________

Avv. __________

Procura Speciale

La ____________, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, Sig. ________, delega a rappresentarla e difenderla nel presente atto ed in ogni fase e grado del relativo giudizio l’Avv. ______________ conferendogli tutti i poteri e facoltà di legge, ivi compreso di chiamare terzi in causa, nonché di procedere alla successiva fase di esecuzione per rilascio e ricevere in consegna l’immobile di cui in atti.

Eleggendo domicilio presso il suo Studio in _____, Via _____ n. ____.

La ___________

Per autentica Avv. _____________